Trovati 2033 documenti.

Fidati di me. Kulti
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Zapata, Mariana

Fidati di me. Kulti

Newton Compton Editori, 23/04/2024

Abstract: Dall'autrice di Non so perché ti amo. From Lukov With LoveDa piccola, Sal Casillas sapeva chi sarebbe stato l'uomo della sua vita: Reiner Kulti, l'icona del calcio, di cui aveva il poster appeso al muro.A ventisette anni, però, Sal ha accettato che la realtà prendesse il sopravvento sulle improbabili fantasticherie di un tempo, ormai relegate in un passato lontano. O almeno così credeva, perché Reiner Kulti è appena piombato nella sua vita, e questa volta in carne e ossa o, meglio, in scarpini e fischietto: sarà il nuovo allenatore della sua squadra. Sembra un sogno che si realizza. Eh, già, sembra, perché la tensione tra i due non tarda ad arrivare... ed è tanto travolgente quanto proibita.Giorno dopo giorno, il rapporto tra il mister e la sua giocatrice si trasforma in un estenuante pressing, in cui si alternano rivalità, odio, risate, tregue. Così, tra un battibecco e l'altro, Sal e Reiner vedono nascere tra loro un'amicizia speciale, che si fa via via più appassionata. Entrambi hanno paura di subire un gol, entrambi temono quel che potrebbe succedere se infrangessero le regole... Chi vincerà la partita?Quando il tuo allenatore di calcio è anche il tuo primo amore, riuscire a concentrarsi in campo non è un'impresa facile...Sport, personaggi indimenticabili e tanta passione: Mariana Zapata è una certezza del romance."Fermi tutti! Se non avete letto i romanzi di Mariana Zapata non sapete cosa sia lo slow burn.""Alla fine del libro sembra quasi di conoscere Sal e Reiner da moltissimo tempo."Mariana ZapataHa cominciato a creare storie d'amore praticamente il giorno stesso in cui ha imparato a scrivere. Da bambina rubava i libri dalla libreria di sua zia, ancora prima di capirne il senso. È nata in Texas ma vive in Colorado con suo marito. La Newton Compton ha pubblicato Questa nostra stupida storia d'amore, Luna e le bugie, Ogni strada porta da te, Non so perché ti amo. From Lukov With Love, L'infinito tra me e te. The Wall of Winnipeg and me, Ci mancavi solo tu. When Gracie Met The Grump e Fidati di me. Kulti.

Le madri bugiarde
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Faulkner, Katherine

Le madri bugiarde

Newton Compton Editori, 23/04/2024

Abstract: "L'autrice tira fuori tutte le sfumature del thriller psicologico, e anche di più."Kirkus ReviewsQuando una giovane tata viene trovata morta in circostanze misteriose, il caso attira l'attenzione di Tash, in cerca di una storia per lanciare la sua carriera di giornalista freelance. Ma, oltre che di uno scoop, c'è anche un'altra cosa di cui Tash sente il bisogno: nuovi amici che la aiutino ad affrontare la maternità.Pensa di poterli trovare tra i genitori dei compagni di suo figlio. In particolare le altre madri. Un gruppo di donne sofisticate che vivono in un quartiere di viali alberati e splendide case. Tutto quello che Tash vorrebbe essere. Quando la accolgono nella loro cerchia, Tash scopre la vita che ha sempre sognato: le eleganti abitazioni a schiera londinesi sono ben lontane dalla sua casetta subissata dalle bollette. E così viene velocemente trascinata nel loro ricco mondo fatto di caffè, cocktail e cene eleganti.Ma quando è rinvenuto un altro corpo senza vita, in lei cresce il sospetto che, sotto la sfavillante superficie, la comunità nasconda inquietanti segreti. Più Tash indaga, più si ritrova a disagio vicino alle altre madri. Queste donne sono davvero sue amiche? O c'è un'altra ragione più pericolosa per cui è stata accettata così rapidamente nel loro mondo esclusivo? Chi, esattamente, sta indagando su chi?Possono nascondere ogni cosa, ma non i loro segreti."Deliziosamente oscuro."Heat"Geniale e frenetico."Sunday TimesVuoi essere una di loro. Finché non le conosci per davvero.Katherine FaulknerHa studiato Storia a Cambridge e ha lavorato come giornalista investigativa. Vive a Londra, dove è cresciuta, con il marito e due figlie. Le madri bugiarde è il suo primo romanzo pubblicato in Italia.

La figlia segreta del Reich
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Newton, Andie

La figlia segreta del Reich

Newton Compton Editori, 23/04/2024

Abstract: Ispirato a una storia veraDa quando suo marito Josef è entrato a far parte della Resistenza, Anna Dankova fa il possibile per tenere al sicuro la figlia Ema, capelli biondi come miele e occhi azzurri come il cielo di Praga. Si dice infatti che i nazisti siano in cerca di bambini nati in Cecoslovacchia per rapirli e crescerli come fossero ariani discendenti del Reich, ed Ema ha tutte le carte in regola per sembrare una vera bambina tedesca. Un giorno, mentre è al mercato con lei, Ema le viene strappata dalle mani dalle Sorelle Brune, infermiere dedite alla causa di Hitler. All'improvviso, quella leggenda terribile è diventata realtà. Anna non ha un attimo di esitazione, e si lancia all'inseguimento. Ma le sarà presto chiaro che dovrà ricorrere alle maniere forti per tentare di riavere ciò che le è stato tolto, perché i nazisti vogliono convincere Ema che i suoi veri genitori sono proprio lì, in Germania, e che è stata Anna a rapirla quando era ancora in fasce. Un romanzo intenso e commovente, la storia di coraggio di una madre e del suo amore invincibile.Dall'autrice bestseller di USA Today e di Publishers WeeklyHanno preso la sua bambina. Non si fermerà davanti a nulla per riportarla a casa.Giravano voci, come brezza tra gli alberi. Si diceva che i nazisti arrivassero nei villaggi cechi per prendere i bambini e portarli via… Volevano i nostri figli, volevano crescerli come se fossero i loro."Un racconto toccante sull'amore incondizionato di una madre che si batte con tutta sé stessa contro il regime nazista.""Ti tiene incollato alle pagine senza lasciarti andare!"Andie NewtonÈ un'autrice bestseller di "USA Today" e "Publishers Weekly". I suoi libri sono storie di spionaggio femminili dal ritmo incalzante, ambientate durante la seconda guerra mondiale. Ha conseguito una laurea in Storia e un master in Didattica. Vive con il marito e i suoi due figli.

Annali DiSUIT 2021-2023
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Casati, Alessandra - Storace, Erasmo Silvio

Annali DiSUIT 2021-2023

Ledizioni, 17/04/2024

Abstract: Il Dipartimento di Scienze Umane e dell'Innovazione per il Territorio (DiSUIT) è il settimo dipartimento dell'Università degli Studi dell'Insubria ed è nato ufficialmente nel gennaio 2019. Questo volume rappresenta il secondo numero di una serie di pubblicazioni biennali, inaugurata nel 2021 e destinata ad illustrare, al pubblico più ampio, le ricerche in corso o già concluse di docenti, ricercatori, dottorandi attivi all'interno del Dipartimento. I testi riuniti mirano a un dialogo interdisciplinare tra sapere umanistico e scientifico, allo scopo di valorizzare e studiare il territorio nella sua complessità storica, culturale e ambientale.

Una poetica editoriale
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Bértolo, Constantino

Una poetica editoriale

Ledizioni, 17/04/2024

Abstract: L'editoria è un'attività che consiste nel "rendere pubblici determinati testi privati". Per realizzare il proprio scopo, il lavoro editoriale si compone di molti aspetti diversi: dalla selezione dei testi alla loro pubblicazione, dalla sostenibilità economica ai compromessi con il mercato, dal desiderio di innovare alla volontà di difendere la qualità del libro e così anche della letteratura in generale.Ma l'editoria è anche, in ultima istanza, una responsabilità, che l'editore si prende davanti al proprio investimento economico e nei confronti del patrimonio culturale in generale, soprattutto se di un editore letterario si tratta.In un contesto complicato dai molti fattori in gioco e dall'impossibilità di definire alcune proprietà instrinseche (che cos'è davvero la qualità letteraria?), Constantino Bértolo, sulla base della propria esperienza sul campo, riflette su come sia possibile oggi coltivare un'originale "poetica editoriale" in un contesto ricco di sfide e possibilità.

Resilienza: impariamo dalle piante
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Ranalli, Paolo

Resilienza: impariamo dalle piante

Ledizioni, 18/04/2024

Abstract: Il mondo degli umani ha tanto in comune con quello delle piante: anche noi abbiamo bisogno di luce, acqua, ossigeno, calore e viviamo in simbiosi con l'ambiente esterno che ci circonda e ci fornisce il nutrimento.Anche le piante sono soggette a stress provocati dall'ambiente e da avversità parassitarie; al contrario degli esseri umani, però, hanno radici ben fissate nel suolo e non possono eludere un pericolo. Esse hanno dunque sviluppato molteplici strategie di resistenza al danno e di adattamento. Il superare un trauma senza perire, riuscendo a reagire con capacità di adattamento, rappresenta l'essenza della resilienza!La resilienza, termine ormai molto diffuso nella società contemporanea, investe pensieri e comportamenti che possono essere appresi e sviluppati da chiunque e richiede metodo, esercizio, tempo e intenzionalità.È possibile accrescere la resilienza negli umani? Sì, è possibile. Come? Migliorando alcune caratteristiche: la consapevolezza di sé, la pervicacia nel raggiungimento degli obiettivi, l'autostima e la fiducia nei propri punti di forza, vivendo una vita serena e adottando uno stile alimentare equilibrato. Cosa possiamo imparare dalle piante? Una considerazione è d'obbligo: se fiori e arbusti, che sono stanziali, riescono con diverse strategie ad essere resilienti, gli uomini che hanno possibilità di muoversi e che possiedono un cervello per ragionare hanno sicuramente maggiori potenzialità di superare le difficoltà della vita.

Napalm nel cuore
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Guasch, Pol

Napalm nel cuore

Fandango Libri, 08/03/2024

Abstract: Due parole contraddittorie — Napalm e cuore, distruzione e amore. In un luogo misterioso e oscuro, che su di sé porta ancora le cicatrici di una terribile quanto indecifrabile esplosione, il giovane protagonista narra la propria esistenza sotto forma di frammenti. I suoi sono squarci di un passato sofferente ed enigmatico, sono scaglie luminose di un presente che è lotta, ed è passione contro ogni norma. La norma del potere repressivo, la norma della sessualità imposta, la norma del corpo ordinario e ordinato. Attraverso prodigiosi salti temporali e allusioni il lettore scopre quindi l'amore omo- sessuale che lega il giovane al carismatico Boris, si addentra nel rapporto che lo lega alla tribolata figura della madre, lo segue nei suoi crudi atti di ribellione e affronta assieme a lui un viaggio verso la Frontiera. Qui si raccoglie un'umanità in attesa, che cerca una via d'uscita dalla società, dalla repressione, dai cambiamenti in cui è sprofondato il mondo dal giorno del cataclisma. Il viaggio, avventuroso e non privo di ostacoli, è la scoperta di un'identità libera. E il linguaggio che lo narra un filo di immagini poetiche che si dipanano e rischiarano come piccole, continue, detonazioni.

Dai, giochiamo a parlare
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Lusetti, Silvia

Dai, giochiamo a parlare

SPERLING & KUPFER, 23/04/2024

Abstract: Cosa fare se il tuo bambino non parla o ripete solo poche parole? E se si arrabbia perché non riesci a capire ciò che vuole dirti? Ogni genitore ha dubbi e ansie riguardo il linguaggio del proprio bambino: qual è quindi il modo migliore per stimolarlo a parlare? L'obiettivo di questo libro è proprio quello di aiutare le mamme e i papà ad accompagnare lo sviluppo del linguaggio dei propri figli attraverso il gioco, l'alleato più prezioso per favorire la crescita linguistica e cognitiva. Giocare insieme stimola l'apprendimento e la relazione e trasforma i genitori nella miglior risorsa possibile: il loro ruolo è fondamentale perché rappresentano il modello verbale da imitare. In queste pagine troverai facili attività da fare con tuo figlio per sbloccare il linguaggio, divertenti canzoncine, giochi suddivisi per fasce d'età e persino le flashcard già pronte da ritagliare e plastificare, per allenare la pronuncia dei fonemi e imparare parole nuove. Un libro pensato per essere sfogliato con facilità e per fornire rapidamente soluzioni e strategie, sempre a portata di mano.

The idea of you
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Lee, Robinne

The idea of you

SPERLING & KUPFER, 23/04/2024

Abstract: Solène Marchand, proprietaria trentanovenne di una prestigiosa galleria d'arte a Los Angeles, porta la figlia adolescente Isabelle a conoscere la sua boy band preferita. L'ultima cosa che si sarebbe aspettata, però, era di avvicinarsi pericolosamente a Hayes Campbell, frontman degli August Moon, famosi in tutto il mondo. Ma Hayes è brillante, sicuro di sé ed elegante, e l'attrazione tra i due è immediata. Il fatto che abbia solo vent'anni complica ulteriormente le cose. Quella che inizia come una serie di incontri clandestini in varie città si evolve rapidamente in una relazione appassionata. È un viaggio che attraversa i continenti, mentre i due navigano nei mondi più disparati: dalle tournée negli stadi alle fiere d'arte internazionali, fino a rifugi appartati. E per Solène è tanto un recupero della sua parte più vera, quanto una riscoperta della felicità e dell'amore. Quando la loro storia diventa un fenomeno virale, sia Solène che la figlia Isabelle sono il bersaglio di fan accaniti e media insaziabili.Saprà l'amore essere più forte dei pregiudizi e del gossip?

Loathe to love you
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Hazelwood, Ali

Loathe to love you

SPERLING & KUPFER, 23/04/2024

Abstract: UNDER ONE ROOF Un tetto per due Un'ingegnera ambientale si ritrova a convivere con il peggior coinquilino che potesse immaginare di avere: il detestabile avvocato di una grande compagnia petrolifera che non lascia in pace il termostato. STUCK WITH YOU Un ascensore per due Un'ingegnera civile e la sua nemesi portano la loro rivalità - e il loro amore - a un livello superiore quando rimangono bloccati in un ascensore di New York. BELOW ZERO Amore sottozero Il cuore gelido di un'ingegnera aerospaziale della NASA si scioglie mentre si trova bloccata in una remota stazione nell'Artico e l'unica persona disposta a salvarla è il suo rivale storico.

Memesthetics. The eternal september of art
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Tanni, Valentina

Memesthetics. The eternal september of art

Nero editions, 17/04/2024

Abstract: Art in the twenty-first century has become a strange affair, even stranger than it was in the twentieth. The internet, new technologies, and social media have raided our visual universe with GIFs, photoshopping, and all manner of appropriation. Trolls, YouTubers, and Instagrammers are bequeathing us a set of practices and aesthetics that recall the precepts of the historical avant-gardes, playfully distorted in the weirdest, wildest, most uninhibited ways. So, how has the art we still find in museums and galleries responded to such a reckoning? And more importantly: what if the art history textbooks of the future listed not the works of a few nineteenth-century artist-geniuses, but the memes of all those anonymous users hiding behind improbable pseudonyms? Memesthetics is the first book to draw a comprehensive cartography of the relationship between visual arts and digital culture since the early 2000s. Tracing the path that's taken us "from Duchamp to TikTok," Valentina Tanni defines the contours of one of the most interesting, and at times disturbing, landscapes of our present.Valentina Tanni is an art historian, curator, and lecturer. Her research is centered on the relationship between art and technology, with particular attention to internet culture. She teaches Digital Art at the Polytechnic University of Milan; New Media Aesthetics at NABA—New Academy of Fine Arts in Rome; Meme Culture & Aesthetics and Digital Media Culture at John Cabot University in Rome. She is also the author of Exit Reality (NERO, 2023).—Memesthetics is the first book to consider the history of the internet meme. Valentina Tanni makes us aware that the meme did not arise out of nowhere but in fact is connected to the thrusts of both modernism and postmodernism. In this way, Memesthetics does for the internet what Claire Bishop's Artificial Hells did for obscure forms of performance art.KENNETH GOLDSMITH

Vita avventurosa di un'acciuga cantabrica
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Di Cicco, Lucio

Vita avventurosa di un'acciuga cantabrica

L'orma editore, 19/04/2024

Abstract: Sul ponte della Capitan Cerano, il picaresco marinaio Giovanni racconta a quel disgraziato del proprio boia come è arrivato davanti al cappio che tra poche ore farà di lui cibo per gli squali. L'avventura era cominciata quando da bambino, già con i carabinieri alle calcagna, aveva trovato rifugio sotto il sartiame di una paranza che pareva abbandonata. La nave era salpata, e il nascondiglio si era trasformato nel viaggio di una vita…Sotto gli occhi curiosi e storditi del boia, e del lettore, si dispiega la storia di un'esistenza passata tra furti, raggiri, zuffe e sposalizi più o meno burrascosi. Prima a bordo di una vecchia goletta, poi su una corazzata tedesca o un mercantile turco, Giovanni solca rotte sempre più remote, alla volta del Bosforo, del Mozambico o della Malesia, fedele solo al proprio spirito ribaldo, appena ammansito dalla profezia di un prete spretato che si ostina a vedere in lui un nuovo Battista. L'ora dell'esecuzione è ormai prossima quando il racconto approda in Patagonia, dominio dello spietato don Ferdinand, e l'avventura marinara sfuma con sorprendente grazia narrativa in un apologo da western: è il momento di trovare le ultime parole della storia, capaci di trasformare il caso in destino, e la morte in rivoluzione.Con questo tardivo esordio, sospeso tra il realismo magico dei grandi narratori sudamericani e un Corto Maltese straccione e affettuoso, Lucio Di Cicco ha scritto un romanzo di vele e riscatto, umanissimo e appassionato.

Fino alla vetta. Le grandi imprese dell'alpinismo svizzero nel secondo dopoguerra
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Reist, Dolf

Fino alla vetta. Le grandi imprese dell'alpinismo svizzero nel secondo dopoguerra

Res Gestae, 19/04/2024

Abstract: Nel maggio 1956, gli scalatori svizzeri Ernst Schmied e Jürg Marmet e successivamente Dölf Reist e Hans Ruedi von Gunten raggiunsero la vetta del monte Everest, il più alto punto della Terra, a quota 8.848 metri. Appena qualche giorno prima un'altra spedizione svizzera aveva compiuto un'importante prodezza: Fritz Luchsinger e Ernst Reiss erano stati i primi a scalare il vicino Lhotse, la quarta montagna più alta del mondo, con i suoi 8.516 metri. Con questi successi gli alpinisti scrissero una pagina di storia dell'alpinismo del loro Paese, incarnando anche l'ambizione della Svizzera a un ruolo di primo piano nel dopoguerra. "Scalando" queste pagine, "in cordata" insieme a Reist, il lettore potrà conquistare le cime più affascinanti del globo: dalle Alpi alle vertiginose altezze dell'Himalaya, passando per l'Africa fino ai ventosi picchi dell'America del Sud, immergendosi in un avventura esplorativa tipica dell'alpinismo dell'epoca.

Lezioni e testimonianze (1936-1948)
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

A.A.V.V.

Lezioni e testimonianze (1936-1948)

PGreco, 19/04/2024

Abstract: Il fascismo ha sempre mancato di coscienza storica: ha combattuto la storia, negando tutto il mondo moderno, dalla Rivoluzione francese in poi, e il Risorgimento – sì che a ragione è stato chiamato l'Antirisorgimento. Senza contare che, per il fascismo, la storia era necessariamente apologia. Se si prendono in esame gli scritti dei più decisi antifascisti non si può non restare colpiti dal fatto opposto: tutti mostrano il desiderio profondo di capire quanto è accaduto, le ragioni stesse dell'affermazione fascista. La coscienza storica è una loro caratteristica inconfondibile. Presentiamo in questo libro lezioni e testimonianze sul fascismo e sulla Resistenza per rinsaldare questa coscienza storica e per ricucire il rapporto fra le diverse generazioni. A questo servono gli scritti qui raccolti: permettere di ricollocare gli uomini nel loro tempo trascorso, di risentire vivo il passato, di ristabilire una continuità effettiva e immediata. Ma soprattutto, capire cosa è stato il fascismo e come si è originato, per meglio interpretare l'antifascismo e la Resistenza, termini di riferimento indispensabili nel cammino compiuto dalle forze che hanno costruito la nostra Repubblica.

Lezioni e testimonianze (1918-1936)
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

A.A.V.V.

Lezioni e testimonianze (1918-1936)

PGreco, 19/04/2024

Abstract: Il fascismo ha sempre mancato di coscienza storica: ha combattuto la storia, negando tutto il mondo moderno, dalla Rivoluzione francese in poi, e il Risorgimento – sì che a ragione è stato chiamato l'Antirisorgimento. Senza contare che, per il fascismo, la storia era necessariamente apologia. Se si prendono in esame gli scritti dei più decisi antifascisti non si può non restare colpiti dal fatto opposto: tutti mostrano il desiderio profondo di capire quanto è accaduto, le ragioni stesse dell'affermazione fascista. La coscienza storica è una loro caratteristica inconfondibile. Presentiamo in questo libro lezioni e testimonianze sul fascismo e sulla Resistenza per rinsaldare questa coscienza storica e per ricucire il rapporto fra le diverse generazioni. A questo servono gli scritti qui raccolti: permettere di ricollocare gli uomini nel loro tempo trascorso, di risentire vivo il passato, di ristabilire una continuità effettiva e immediata. Ma soprattutto, capire cosa è stato il fascismo e come si è originato, per meglio interpretare l'antifascismo e la Resistenza, termini di riferimento indispensabili nel cammino compiuto dalle forze che hanno costruito la nostra Repubblica.

Palestina Israele. Il lungo inganno. La soluzione imprescindibile
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Capanna, Mario - Neri, Luciano

Palestina Israele. Il lungo inganno. La soluzione imprescindibile

Mimesis Edizioni, 19/04/2024

Abstract: Chi ha fatto fallire gli accordi di Oslo? Chi ha favorito e finanziato la crescita di Hamas fino alla tragedia attuale? In questo libro, Mario Capanna e Luciano Neri riportano la loro esperienza diretta dalla Cisgiordania, da Gaza e da Israele, privi dei condizionamenti della propaganda occidentale. Un viaggio iniziato ormai oltre cinquant'anni fa, negli anni Settanta, che ha portato a incontri, relazioni e preziose testimonianze dai territori occupati. Documentando in modo rigoroso e con numerose fotografie le responsabilità nella mancata soluzione del conflitto, gli autori mostrano con chiarezza che l'unica alternativa a una guerra che sembra destinata a durare in eterno è la pacifica creazione di un vero Stato palestinese che possa convivere con quello di Israele.

L'arte magica di riordinare l'armadio. Il metodo infallibile per spendere meno, scegliere meglio e creare il tuo guardaroba perfetto in 5 semplici step
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Cheong, Andrea

L'arte magica di riordinare l'armadio. Il metodo infallibile per spendere meno, scegliere meglio e creare il tuo guardaroba perfetto in 5 semplici step

Newton Compton Editori, 19/04/2024

Abstract: Il metodo infallibile per spendere meno, scegliere meglio e creare il tuo guardaroba perfetto in 5 semplici stepQuante volte vi è capitato di pensare: "Non ho niente da mettermi" davanti a un armadio pieno di abiti e accessori? Avete mai provato l'amara delusione di scoprire che quel maglione tanto desiderato non ha resistito al primo lavaggio? Vi siete mai chiesti se il prezzo dei vostri capi d'abbigliamento corrisponda effettivamente alla loro qualità? Dopo un esaurimento da shopping compulsivo, Andrea Cheong ha ideato il metodo "Mindful Monday", un programma di disintossicazione in cinque fasi per fare acquisti più mirati e creare un guardaroba in linea con la propria personalità. Grazie a quiz interattivi, liste e tabelle, imparerete a distinguere marchi e materiali sostenibili, a scegliere i capi più adatti alle vostre esigenze e a liberare il vostro armadio dal caos per vestirvi ogni mattina con il sorriso sulle labbra.Acquistare meno, acquistare meglio: la guida definitiva per non dover più dire "non ho niente da mettermi"."Il libro di Andrea Cheong è ricco di consigli e suggerimenti pratici per acquistare i capi giusti e farli durare."Vogue"Ho amato questo libro! Ho letto e riletto alcune sezioni e ho imparato molto.""Uno strumento prezioso per capire quali capi di abbigliamento sono più funzionali e perché.""Un libro fantastico, interessante e ben scritto!"Andrea CheongGiornalista e influencer, si occupa di moda sostenibile ed è la fondatrice del metodo "Mindful Monday", ideato per orientare i consumatori verso acquisti più consapevoli nel rispetto di sé stessi e del pianeta. Articoli su di lei sono comparsi su prestigiose riviste di settore come "Harper's Bazaar" e "Glamour", e "Vogue Business" l'ha annoverata fra i critici di moda più promettenti.

La montagna non dimentica. Storia della conquista delle Alpi
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Aldebert, Mayeul - Aldebert, Aubin

La montagna non dimentica. Storia della conquista delle Alpi

Solferino, 19/04/2024

Abstract: Dalla salita al Mont Aiguille, il monte Inaccessibile, tramandata dagli storici, con una certa imprecisione, come il debutto dell'alpinismo (1492), alla prima solitaria invernale della Rolling Stones, sulla parete nord delle Grandes Jorasses (2022), passando per il Monte Bianco e il Cervino, la drammatica lotta sulla parete nord dell'Eiger, la tragedia del Frêney a cui sopravvissero Walter Bonatti e Pierre Mazeaud: la conquista delle Alpi è un formidabile romanzo d'avventura.La memoria, si sa, agisce in modo selettivo: ad alcuni dei suoi protagonisti ¬ giramondo, soldati, grandissimi alpinisti e scalatori ¬ ha regalato durevole fama, altri sono totalmente dimenticati. In ogni caso, tutti sono stati veri pionieri delle vette. Per loro batte il cuore di questo libro che, come la montagna, non dimentica. Sono loro personaggi e interpreti di una lunga, avvincente epopea, raccontata dai fratelli Aldebert con una passione pari alla profonda conoscenza di figure, paesaggi, episodi. Da una parete all'altra, di vetta in vetta, si susseguono le storie vere di grandi successi, tragici incidenti, scoperte incredibili e solitudini estreme. L'alpinismo in tutta la sua grandezza.

Il peso del sangue
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Bottone, Vladimiro

Il peso del sangue

Solferino, 19/04/2024

Abstract: Myriam è bella, colta, libera e in pericolo: una ragazza ebrea nella Torino del 1944, una città in guerra. La fine del conflitto è vicina, le bombe degli Alleati piovono sulle case, ma fascisti e nazisti difendono con i denti le ultime roccaforti, e le deportazioni continuano senza sosta. Myriam si ritrova braccata, dopo essere sfuggita per miracolo alla retata in cui è stata catturata tutta la sua famiglia. Sola al mondo, sa di essere circondata da delatori e approfittatori, e che i pochi soldi con cui è scappata non dureranno a lungo. Il commissario Troise, napoletano appena trasferito a Torino, è l'ultimo uomo che dovrebbe incontrare: si occupa di affari segreti per i servizi di sicurezza fascisti e vive in una casa "confiscata" a una famiglia ebrea. Invece queste due vite, che la Storia ha dichiarato nemiche, si intrecciano quando Troise, d'impulso, salva Myriam dalla polizia, e la conduce nel suo appartamento facendola passare per sua sorella. L'amore tra i due è inevitabile quanto impossibile. Ma quando Myriam viene in contatto con la Resistenza la situazione di entrambi, da pericolosa, diventa mortale.Queste pagine ci immergono nel cuore della guerra civile, tempi in cui le speranze si assottigliano, nessuno è al sicuro, e il colpo di grazia può arrivare all'improvviso, in un vicolo, o da un vicino di casa. Disegnano uno scenario vivido e attraversato dai lampi di emozioni potenti: il terrore, la passione, la sete di gloria, l'ansia di sopravvivere. Così una spy story senza respiro e una tormentata storia d'amore si dipanano come su un grande schermo, il più grande di tutti: la realtà.

L'isola di Mandela. Storia di una pace incompresa
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Farina, Michele

L'isola di Mandela. Storia di una pace incompresa

Solferino, 19/04/2024

Abstract: Robben Island in Sudafrica simboleggia "il trionfo dello spirito umano" sull'ingiustizia, una memoria tormentata e affascinante lunga almeno 500 anni. Già lebbrosario e punto di attracco per le baleniere, è qui che sessant'anni fa, nel 1964, fu recluso il prigioniero più famoso e invisibile del mondo. In una cella di sei metri quadrati, il futuro presidente Nelson Mandela affinò un piano di pacificazione e convivenza che sembrava irrealizzabile.A trent'anni dalle prime elezioni democratiche nella Nazione Arcobaleno (aprile 1994), Michele Farina ripercorre le storie e i sentieri di questo luogo straordinario, un paradiso naturale diventato l'Alcatraz del continente africano e poi patrimonio dell'umanità. La vita quotidiana del detenuto 466/64, le strategie di sopravvivenza, i compagni e gli aguzzini, le lettere e i tentativi di fuga, il rapporto appassionato e straziante con la moglie Winnie e con i figli, l'amicizia con i secondini bianchi che lui chiamava "la mia guardia d'onore".Il sogno è diventato realtà. Ma oggi, per molti sudafricani, si è trasformato in delusione, promessa non mantenuta. Povertà, corruzione, disuguaglianza: perché la rivoluzione nata sull'Isola delle foche è rimasta incompiuta? E perché, nel tentativo di risolvere i tanti conflitti contemporanei, abbiamo dimenticato lo stile Mandela nell'arte delicata del compromesso?